Cos’è

Nelle logiche tradizionali di un percorso formativo si riscontra spesso l’incapacità di trasmettere informazioni concrete a chi decide di intraprendere un percorso di miglioramento personale e professionale, lasciandoli soli infine ad affrontare la fase di applicazione pratica delle conoscenze acquisite in aula.

Il percorso di affiancamento Ram Smart Business, progetto della SinergyRam Academy, divisione di Ram Consulting specializzata nella formazione professionale, rappresenta il salto di qualità che il contesto attuale della consulenza richiede al mondo della formazione.

Un percorso formativo che intende legare insieme fabbisogni organizzativi ed individuali specifici e costituire la messa in pratica dei dati e delle informazioni acquisite durante i nostri sei Workshop di eccellenza.

Si darà un senso pratico a tutte le fasi del processo, dalla individuazione delle problematiche prioritarie da affrontare per ciascuna realtà aziendale presente sino alla fase più importante, la messa in pratica dei principali basics del management d’impresa con gli aggiustamenti necessari di fronte alle specifiche eventuali difficoltà o ai riscontri ambigui dell’ambiente di riferimento.

Sei giornate di coaching per analizzare i risultati finora raggiunti grazie all’applicazione dei dati acquisiti nei precedenti Workshop, ma soprattutto occasione per approfondire le difficoltà riscontrate nell’utilizzo e messa in atto di alcune informazioni e la possibilità di esplorare linee di azione alternative.

La nostra proposta è una nuova soluzione di miglioramento delle performance, un vero e proprio allenamento che ti accompagnerà nella esecuzione delle tue competenze per una prestazione più efficace nel tuo contesto strategico aziendale.

Un modo per aiutarti nell’immediato ad espandere il tuo Business, con soluzioni “semplici e intelligenti” e soprattutto Low Cost.

Programma

Il percorso formativo Ram Smart Business si svilupperà in sei giornate, sei incontri che si terranno da maggio ad ottobre tra le città di Benevento e Napoli.

Ogni appuntamento costituirà l’occasione effettiva per l’approfondimento di uno specifico tema, con la messa in pratica di informazioni e dati e la personalizzazione delle nozioni in base alle specifiche realtà aziendali.

I sei incontri di coaching rappresenteranno nell’insieme l’esecuzione pratica dei principali basics del management d’impresa nella propria realtà professionale:

  • Leadership,
  • Comunicazione,
  • Web Marketing,
  • Vendite,
  • Gestione del Tempo,
  • Social Media.

Un mini percorso per rimettere il giusto focus sulle azioni di successo, attraverso l’applicazione di quelle tematiche fondamentali che rappresentano i pilastri della vincente gestione aziendale e costituiscono la spinta per la propria crescita personale e professionale.

Leadership per Vincere

Il successo di ogni impresa nasce dalle solide fondamenta gettate da colui che ne è al vertice e si ripete grazie alle capacità del Leader di guidare “per esempi” le persone che lo seguono, compiendo continuamente atti di miglioramento, d’innovazione e di crescita che coinvolgono prima di tutti, se stesso.

Essere Leader è un lavoro continuamente in costruzione. L’ostacolo più grande che si deve affrontare è conoscere e guidare SE STESSI verso la realizzazione. In qualsiasi cosa facciamo, come camminiamo, parliamo e interagiamo con il mondo esterno, esprimiamo il nostro mondo interno, sveliamo noi stessi.

E allora cosa significa essere Leader di se stessi?

Significa avere dei SOGNI e lavorare sodo per realizzarli rimanendo costantemente focalizzato, anche in condizioni avverse, sull’obiettivo.

Un Leader non fa che attingere dai propri VALORI e dalla propria CONOSCENZA per cercare con convinzione di migliorare se stesso, l’ambiente e le persone che lo circondano, siano essi familiari, amici, colleghi, collaboratori, clienti o fornitori. Non si fa fermare dalle barriere interne (i nostri pensieri autolimitanti) ed esterne (la Società, il Mercato, le Persone) e quando non trova le condizioni favorevoli per esprimere appieno il proprio potenziale…le CREA!

Abilità fondamentale per un Leader è la capacità di COMUNICARE. Oggi, infatti, la possibilità di affermazione di un professione o di un’azienda dipende in massima parte dalla capacità di comunicare di CHI LA GUIDA e, se tutto ciò è vero, lo è sia per la comunicazione off-line che per la comunicazione on-line.

Ed ecco allora che risulta indispensabile, sia per un’azienda che per un individuo, mettere a punto una strategia ben definita con tutti gli strumenti per la costruzione di una buona Leadership anche “on web”. Infatti, al buon nome che si costruisce nei rapporti interpersonali, per così dire della vita reale, si è affiancata la E-reputation, ossia la reputazione elettronica, vale a dire l’immagine, la considerazione e l’idea che di te si percepisce attraverso il web.

Quindi, generare contenuti di valore e condividerli in rete agevola agli occhi del mercato la creazione di una buona reputazione.

Il punto focale della discussione rimane sempre come mettere in atto una Leadership vincente. E la risposta è una soltanto: sposando la “Funky Business”, la nuova filosofia di Impresa con a capo il “Jazz Leader”.

L’Impresa Funky è una learning organization, nella quale il leader dovrebbe operare costantemente per creare un CLIMA favorevole alla produttività. Chi dirige deve mettersi VERAMENTE in discussione, deve avere a cuore le PERSONE, per saper ascoltare le idee e coglierne i contributi.

Una Leadership migliore è l’unico modo per contribuire a migliorare l’Impresa, il Mercato e l’intera Società Civile.

Comunicazione

In qualsiasi sfera ci si trovi ad interagire, nella professione e, più in generale, nella VITA, la sola competenza tecnica oggi non basta più se non è affiancata alla capacità di saper COMUNICARE EFFICACEMENTE.

Ciò che COMUNICHIAMO, e soprattutto COME lo comunichiamo, influenza la vita e le scelte delle PERSONE, crea e dà valore alle nostre RELAZIONI.

Lo scambio comunicativo che mettiamo quotidianamente in atto coinvolge però solo in minima parte il significato letterale delle parole, ma riguarda soprattutto il linguaggio del corpo, ossia la comunicazione non parlata tra persone.

La mimica facciale, la postura, i gesti, il comportamento spaziale sono tutti segnali comunicativi che entrano in funzione spesso involontariamente, facendo così trapelare messaggi nascosti, emozioni, atteggiamenti e intenzioni. Anche questo è “Comunicare da Leader”, occasione per apprendere il linguaggio del corpo e capire ciò che una persona comunica aldilà delle semplici parole.

Sempre più potente diventa inoltre la comunicazione online, ma anche per diventare un punto di riferimento sul web occorre comunicare nel modo giusto, conoscere le dinamiche della rete e avere una strategia ben precisa che consenta di utilizzare al meglio gli strumenti e gestire al meglio le relazioni online.

Siti internet, blog, forum, social network, portali tematici, siti di recensioni rappresentano oggi un terreno di battaglia in cui si può decidere il successo di un’azienda come di un prodotto, di un servizio o di una semplice idea. Diventare un riferimento, un leader online, è una delle chiavi del successo del nuovo modo di fare Business.

Cosa occorre dunque all’impresa del futuro?
Leader capaci di entrare in contatto emotivo con le persone, sviluppando una COMUNICAZIONE EMPATICA al fine di ottenere motivazione, condivisione di obiettivi, impegno… Relazioni Forti!

Di conseguenza, il trucco per far ripartire l’Economia e la Vita Sociale sta nel tornare a utilizzare una Comunicazione Relazionale, fatta di Attenzione e Interesse di Condivisione ed Apprezzamento.

WEB MKTG

La Rivoluzione del Web Marketing ha inizio. Sempre più le aziende abbracciano i nuovi e potenti canali di comunicazione che risiedono online, spinte dal desiderio di comprendere le reali potenzialità del web per aumentare il numero dei propri clienti e le vendite. Dal sito web 2.0 al sito mobile, dai blog ai social network, c’è solo l’imbarazzo della scelta su quali strumenti utilizzare. Sta a noi decidere che uso farne, fondamentale è “non perdere l’occasione di sfruttare questi strumenti di comunicazione dalle potenzialità incredibili”!

Ma partiamo da una semplice domanda: Cosa vuol dire FARE MARKETING?

“Semplicemente” tirare fuori quella cosa in più che solo tu hai: differenziarti dalla massa degli “ugualoidi”. E allora, la prima tappa per mettere in atto un’operazione di marketing di te stesso è quella di tracciare una “mappa”delle tue competenze, abilità, passioni, valori, al fine di conoscere i punti di forza da valorizzare e da utilizzare per distinguerti dagli altri. Il primo passo, quindi, è conoscersi per farsi conoscere.
Chiediti: Cosa ho di unico e speciale da offrire rispetto agli altri?

Prima di fare marketing bisogna però partire dalla tipologia di azienda che si ha. Perché l’OUT-SIDE, cioè come sei percepito fuori, da clienti e fornitori, dipende in massima parte dall’IN-SIDE, cioè dalla qualità e dal VALORE di ciò che hai creato dentro l’azienda.

Esiste un 30% di imprese, soprattutto quelle piccole e medie che, pur in un mercato sempre più complesso, incrementano fatturati e utili; e questo succede perché puntano al Marketing Tridimensionale (che utilizza i clienti e tutte le persone che gravitano attorno all’azienda come “sponsor”/ambasciatori), si focalizzano sugli aspetti intangibili, il Miglioramento e la Motivazione delle Persone e inseguono un grande sogno assieme ai propri collaboratori, senza ricorrere a sistemi rigidamente gerarchici.

Nella visione dei Social Media per il business, cinque sono, tra i tanti, i canali che proprio non possono mancare nella comunicazione online di un’attività evoluta. Si parte da Facebook, volenti o nolenti il re dei social network per numero di utenti, per seguito, per diffusione e utilizzo, per poi andare su Twitter con logica e dinamiche differenti, dall’amicizia e dai Mi Piace si passa ai follower, i seguaci, dove tutti possono seguire tutti e rendersi visibili con gli hashtag.

Il secondo motore di ricerca al mondo è Youtube e i video rappresentano i contenuti più visualizzati sul web, come rinunciare allora ad un canale così potente e performante?
Se parliamo di business non possiamo poi non essere presenti sul professional network più diffuso e affermato quale LinkedIn che, oltre a posizionare verso l’alto l’Azienda, può creare relazioni e contatti con qualsiasi tipologia di addetto ai lavori e di professionista.
Infine, per quanto debole in termini di utilizzo, Google Plus rappresenta una buona occasione di visibilità per l’indicizzazione sul motore dei motori, sul dominatore del web che è Google.

Ovviamente ampio spazio anche per Whatsapp! Questa piattaforma, finora destinata solo allo scambio di messaggi istantanei e personali, comincia ad essere utilizzata anche per scopi di brand marketing.

Insomma, qualsiasi sia la tua strategia, le parole d’ordine da non dimenticare sono: “Distinguiti, sii social!!”

Vendite

Oggi non si fa che parlare di “crisi” e di quanto sia diventato difficile generare profitti soddisfacenti. Tutto fondamentalmente ruota intorno a prodotti, servizi e soluzioni da produrre e soprattutto PROMUOVERE e VENDERE. E lì cominciano i grattacapi, perché l’online ha reso clienti e consumatori più informati, più consapevoli ed oculati nelle scelte e quindi ha ancora senso parlare di VENDITA?

HA SENSO, HA SENSO, anche se oggi l’area vendite è da considerarsi tutt’uno con l’area marketing, per individuare, comprendere gusti e necessità e FARSI SCEGLIERE come interlocutore PRIVILEGIATO. Perché se è vero che c’è più informazione è anche vero che più si hanno possibilità di scelta, più facilmente si è disorientati e quindi persiste la necessità di aver bisogno di un interlocutore (il consulente ai nostri acquisti, alias vecchio venditore) che ci aiuti, ci orienti, prima, durante e possibilmente…dopo l’acquisto.

Ma in un’azienda o un team di lavoro, chi si occupa oggi di VENDERE? PRATICAMENTE TUTTI!!! E per fare ciò non c’è più bisogno di potenti mezzi persuasivi, né dell’estro dell’artista, bastano CREDIBILITA’ unita a COMPETENZA TECNICA e RELAZIONALE e un INTERESSE EMPATICO messa AL SERVIZIO del CLIENTE. In altre parole, nel mercato dell’IPERCONCORRENZA, bisogna passare dalla vendita che “spinge”… alla vendita che attrae!

Le persone infatti vogliono comprare, non farsi vendere qualcosa, per questo il modo migliore per vendere ad un cliente è: “Scaldarlo” fino a quando non può far altro che agire. L’insistenza è l’ultima arma dei venditori scarsi. Cosa ben diversa è invece la perseveranza, la convinzione, che costituisce una delle qualità più importanti nella Vendita Relazionale.

Tenacia e convincimento sono ugualmente fondamentali nell’attuale mercato dell’iperconcorrenza e nella giungla delle comunicazioni che affolla ormai anche il web! In questo caso, in modo particolare, bisogna soffermarsi su un aspetto che molto spesso è trascurato e che invece è di fondamentale importanza per il successo di qualsiasi azione promozionale, la creazione del proprio pubblico.

Il concetto è molto semplice: posso avere il miglior prodotto/servizio, posso avere eccellenti strumenti e canali di comunicazione, ma se mi rivolgo ad un basso numero di effettivi potenziali clienti difficilmente potrò ottenere risultati consoni alle mie aspettative. Vi proponiamo allora una nuova visione di vendita che si svolge in tre passaggi fondamentali: il Burdella Marketing per creare un pubblico ampio, il Guerrilla Marketing per selezionarlo e profilarlo, ed il Marketing 1to1 per approcciare al contatto e alla trattativa di vendita personalizzata.

In azienda, come nella vita TUTTI vendono! Da chi risponde al telefono, a chi accoglie, da chi amministra a chi consegna, tutti vendono e consolidano con le loro buone maniere, con il loro spirito di aiuto e servizio, l’immagine che la clientela ha dell’azienda. PERSONAL BRANDING + CORPORATE BRANDING = SUCCESSO della TUA IMPRESA…perché ogni singolo individuo è ambasciatore dell’azienda in cui opera.

Lo sviluppo di qualsiasi attività dipende dunque in massima parte alla nostra capacità di SAPER VENDERE! Le aziende sono fatte di persone e le persone rappresentano prima se stesse e poi l’azienda per cui lavorano. E alla fine dei conti, una certezza assoluta è che al di là del prezzo, del prodotto, del servizio…la gente compra il …prezzo ma ricorda…l’esperienza che gli hai fatto vivere o ha vissuto a contatto con TE ed il tuo Team di lavoro!

Gestione del Tempo

L’uomo che osa sprecare un’ora del suo tempo non ha scoperto il valore della vita” (C. Darwin).

Le nostre giornate sono disseminate di cose che avremmo voluto fare e non siamo riusciti a portare a termine. Cose che spesso nemmeno abbiamo iniziato, presi da mille altri impegni. Viviamo in costante tensione tra il lavoro urgente e quello importante. Spesso appariamo insoddisfatti perché non abbiamo abbastanza tempo a nostra disposizione ma in realtà, questo è un falso problema: tutti noi abbiamo a disposizione 24 ore ogni giorno.

La Gestione del Tempo rappresenta il fattore più importante da non sottovalutare ai fini della Performance in qualsiasi attività personale o professionale.
“La Vita ci impone una scelta… o gestiamo il nostro Tempo o saremo da esso gestito”.

Uno dei problemi principali quando si tratta di ottenere migliori Risultati nel nostro lavoro oltre che nella corretta attribuzione delle priorità, e nella Gestione del NOSTRO tempo, è sicuramente il TEMPO che ci fanno perdere GLI ALTRI!

VUOI PIU’ TEMPO PER TE??? INCOMINCIA A SCEGLIERE BENE LE PERSONE!!!

La gestione efficace del tuo tempo infatti, va oltre la semplice gestione, è un sistema di pensiero che ti consente di gestire le diverse aree aziendali (la selezione del personale è un esempio) e della tua vita in modo equilibrato, prendendone il comando e massimizzando i risultati in modo costante. Acquisire e sviluppare le competenze e le risorse per organizzare i tuoi obiettivi, le tue attività e la tua vita in modo efficace è fondamentale per:

  1. lavorare divertendosi, combattendo lo stress e l’ansia
  2. imparare a distinguere le priorità dalle urgenze
  3. evitare sprechi di risorse
  4. imparare a pianificare efficacemente le tue azioni
  5. gestire al meglio le nuove tecnologie ed il web
  6. trovare equilibrio tra vita di lavoro e vita privata
  7. avere più tempo per le relazioni interpersonali
  8. imparare a delegare alle persone giuste
  9. prendere in mano VERAMENTE il corso della TUA vita

CON IL RISULTATO di ottenere: Una persona che affronta con metodo la gestione del suo tempo e può quindi aumentare la propria produttività e quella degli altri con il minimo sforzo.

Non abbiamo bisogno di più tempo, ma di utilizzarlo nel modo migliore per dare più valore al nostro tempo e di conseguenza alla nostra vita. Dobbiamo imparare a non confondere la quantità di lavoro (ore di lavoro, IL FARE) con la qualità del lavoro (risultati OTTENUTI dal FARE e livello di soddisfazione personale). Per ottenere più risultati la strada da percorrere è quella di riuscire a lavorare meglio OTTIMIZZANDO ogni minuto della nostra giornata lavorativa.

Se ti riconosci in almeno un paio di questi punti, devi decidere di dedicare un tempo adeguato alla pianificazione e all’organizzazione della tua Attività e più in generale della TUA VITA. Devi passare da una gestione del tempo come “giornate di lavoro da riempire” (dedicare tutto il tuo tempo a disposizione) ad “organizzare azioni calibrate sugli obiettivi”(COMINCIA PENSANDO DALLA FINE).

Social Media

I Social Media… un fenomeno rivoluzionario o una grande bufala? Una opportunità di business o un luogo di “cazzeggio”?

Le correnti di pensiero si sprecano ma il mondo si divide tra chi è (informaticamente) social e chi no, tra chi ama e chi odia questi new media che di fatto hanno cambiato le abitudini sociali del nostro vivere.

Ma come tutte le cose, conoscenza inclusa, i social network sono uno strumento e in quanto tale utilizzabile in modo positivo e utile ma allo stesso tempo in modo negativo e inutile. Fondamentale è non perdere l’occasione di sfruttare anche per il vostro business questi strumenti di comunicazione dalle potenzialità incredibili! Come ha detto Jaron Lanier, però, prima di condividere occorre essere, questo non lo dimentichiamo mai!!!

In base al settore commerciale di appartenenza i social network possono assolvere a diverse funzioni, da quella informativa e divulgativa a quella di branding, di engagement fino a quella di vendita.

I canali social rappresentano virtualmente una piazza molto affollata di persone, e quindi di potenziali clienti, e la strategia social deve mirare a intercettarne il maggior numero possibile per portarli in casa propria (il sito web aziendale) e per indurli all’azione (compilare un form, commentare e interagire, acquistare, etc.).

Sui social network bisogna interagire, stabilire connessioni, attirare interesse e attenzione, dirottare traffico sul sito aziendale, rispondere tempestivamente alle richieste del pubblico, ma soprattutto dare consigli e rendersi utili per fare in modo che sia l’utenza a desiderare l’interazione. Sui social network bisogna comunque catturare un pubblico che renda visibili e utili i contenuti da riversare con continuità. Ma bisogna tuttavia fare molta attenzione alla gestione dei commenti negativi, non bisogna polemizzare o criticare ma soprattutto bisogna esserci.

Piuttosto che attivare un canale social e poi abbandonarlo molto meglio disattivarlo o non attivarlo proprio!

Di conseguenza, sul web una assoluta necessità che il mercato impone per non diventare obsoleti e per non farsi superare dalla concorrenza è l’aggiornamento. I casi di Nokia e Blockbuster, due colossi che dominavano i rispettivi mercati, sono indicativi di quanto i loro manager siano stati poco previdenti e poco innovatori rispetto a quanto il mercato gli richiedeva.

Tra i tantissimi social media nati e proliferati nel mondo, sicuramente ce ne sono alcuni che occupano attualmente una posizione di potenza assoluta sul web e il quale uso proprio non può essere escluso dalla strategia comunicativa di un’azienda moderna: Facebook, Twitter, Youtube, Linkedin, Google Plus e Whatsapp. Ognuno prevede delle dinamiche di utilizzo specifiche, ma tutti contribuiscono ad arricchire e rendere vincente la comunicazione aziendale.

Quello social è insomma un mondo tutto da scoprire e, al di là se ci si creda o no, vale sicuramente la pena conoscerlo anche solo sommariamente per comprenderne le potenzialità e soprattutto per verificare se possa essere realmente utile al proprio business.

Contatti

Telefonaci

0824.334189

Email

info@ramitalia.it

Orari di Assistenza

Lunedì/Venerdì – 9.00/13.00 – 16.00/18.00

Whatsapp Ram News

392.7264506

SE VUOI AVERE QUALSIASI ULTERIORE INFORMAZIONE SUL PROGETTO RAM SMART BUSINESS

Contattaci

Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spam: il tuo indirizzo non sarà comunicato o ceduto a NESSUNO. Questo è un nostro preciso impegno!

Inserisci il codice nell'immagine

captcha